+27 (0)72 342 0494

Da un capo all’altro


buy-on-amazonSee reviews on Amazon

Buy book directly from Author

Email her at postmeyourbook@gmail.com

Other venues

Follow Author

autor-facebookauthor-twitter author-instagram

First pages extracted from the novel “Da un capo all’altro”

Quanto vorrei sapere da dove viene tutta questa gente e dove va a finire.

Una signora, vagamente bella, con uno starnuto un po’ maschile e griffata dalla testa ai piedi, tocca e ripone borse costose. Esita. Sul prezzo, sul colore, sulla forma, sul bisogno e su come si sentirà dopo aver fatto quell’acquisto. Pare chiedersi inconsciamente con quale griffe potrà raccontare meglio di se stessa al mondo ma il marito teme senza darlo a vedere. Sa che inevitabilmente la sua carta di credito ne risentirà.

A due metri di distanza una coppia di adolescenti si stimola. Gli occhi sdolcinati di lei sembrano incontrare sempre lo sguardo rassicurante di lui. Sono giovani ma non lo sanno. Il loro amore li fa sentire maturi e pronti ad affrontare tutta la vita insieme. Sono inconsapevoli della loro fragilità e del loro destino. Forse un giorno s’incontreranno in un supermercato con i rispettivi compagni e figli e si ricorderanno del loro primo amore senza parlarne ad alta voce, solo guardando i loro gesti. Torneranno a casa chiedendosi come sarebbe andata a finire la loro vita se non si fossero mai lasciati, su quel ponte così storico affacciato su quel tramonto color arancio di Sicilia.

Una ragazza, con un vestito stanco su un corpo ingombrante, legge mentre mangia o forse mangia mentre legge. Non si capisce quale sia l’azione principale e quale il suo contorno. Si sta perdendo in quelle pagine intriganti mentre divora quel panino attraente? O è il panino il destinatario principale del suo piacere e lei finge di leggere? Sta di fatto che pare concentrata al punto tale da non riuscire a centrare la bocca ma quando la azzecca, sembra trovare il paradiso.

Seduto su una panchina scomoda c’è un signore azzimato di mezza età che sta cercando di non perdere tempo. La tecnologia gli fa compagnia e il completo gessato blu notte rafforza il suo titolo di business man. Ho l’impressione che sia inglese. Tutto funziona e tutto è collegato. Sembra aver capito come usare la sua connessione wireless e come avere accesso alle centinaia di email di lavoro che non vuole leggere. Lo so che non vuole essere qui. Sta pensando a una donna. Si vede. È distratto e nasconde un tentativo di tristezza. Forse è tornato da un’esperienza straordinaria e si sta preparando mentalmente per immergersi di nuovo nella sua grigia quotidianità.

In attesa a un tavolino di plastica c’è un uomo che si sente un ragazzo. Con la parte sinistra del suo corpo sorseggia un cappuccino e con quella destra tiene un mazzo di fiori. Potrebbe appoggiare i fiori sul tavolo ma preferisce tenerli in mano perché sa che la sua amata arriverà subito. È buffo ma non ne è consapevole o non gli importa per nulla di esserlo.

Poi ci sono centinaia di persone che corrono, si fermano, si afferrano, si spingono o si amano. Tra di loro ci sono anch’io, che transito in quest’aeroporto selvaggio che sembra un’Arca di Noè dove tutti gli animali cercano di salire a bordo.”…

Please email Federica if you would like to find out more about this novel.

Click here for reviews on “Da un capo all’altro”

Leave a Reply Text

Your email address will not be published. Required fields are marked *